Sulla via che porta a Mercatale Val di Pesa, dove la strada si allarga, si trova questo locale, ampio e un po’anonimo visto dall’esterno. Una volta entrati, il tempo sembra essersi fermato agli anni Settanta: laminato sulle porte e sulle finestre, termosifoni vecchio stile che, purtroppo non riescono a riscaldare a sufficienza uno stanzone enorme, più adatto a tavolate di gruppi che ad una clientela singola. Mangiare con il freddo è una delle esperienze più antipatiche, per apprezzare il cibo si deve veramente concentrarsi. Menu ristretto, con specialità toscane e non solo. Nessun stuzzichino offerto, il cestino di pane nemmeno abbondante, si parte con un crostone di lardo di Colonnata, buono ma veramente freddo, da non riuscire ad apprezzare la fragranza del salume Gli spaghetti alla pastora, pur al dente e ben conditi con pecorino e pancetta, sono rovinati da un terribile letto d’insalata(sic!). Ancora insalata accompagna le salsicce alla griglia, mentre la scottiglia di pollo con caponatina risulta invasa da pomodoro fresco poco attinente alla preparazione. Carta dei vini con tanti prodotti oramai vecchi, dai ricarichi assurdi, segno evidente che si lavora molto con il vino della casa. Servizio corretto e gentile. 3 portate escluso vino sui 32 euro, la bistecca costa 55 euro al chilo compresi i contorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 Commenti

  1. gent.mo sig. Romanelli, visto che abbiamo avuto l’onore di ospitarla, volevo sapere se fosse possibile comunicare direttamente con lei a voce per parlare della sua visita qui al ristorante. cordialmente – Antonio Ricciardi – tel. 055 82.06.82 – cell. 335 6394890

  2. @sara
    Non so se è il suo vero nome, ma accuse gettate così senza uno straccio di prova, lasciano solo discredito a chi le scrive. Commentare a distanza di un anno e mezzo è ridicolo, su un locale che nel frattempo ha cambiato gestione. Poi una precisazione: gli chef non fanno recensioni cucinano

  3. Ogni tanto mi capita navigando di imbattermi in questo simpatico blog come anche in altri. E devo dire che mi fa molto piacere vedere come l’autore interagisca…e in tempo reale poi! Mi perdoni. Non lo avrei mai detto.Quindi non sono più rientrata.Ancora perdono. Ma una cosa l’ho fatta! Ho constatato che questo ristorante non ha mai cambiato gestione negli ultimi 10 anni. Gentilissimo…e’ vero che gli chef cucinano. Ma e’ anche vero che i critici si informano!
    …una sua fan!