Nel cuore del Chianti Classico, c’è una novità: i “Grandi Cru” di Vallepicciola . Tre vini:

Vallepicciola 2021 IGT Toscana Bianco Chardonnay 100%, Vallepicciola 2020 IGT Toscana Rosso Sangiovese 100%,  e Migliore’ 2019 IGT Toscana Rosso con uvaggio bordolese.E’ un bel risultato per la cantina fondata nel 1999 da Bruno Bolfo e la sorella Giuseppina: quello che era un convento abbandonato di suore è diventato un hotel di lusso. La parte vinicola si è molto sviluppata nel tempo fino a raggiungere gli attuali 107 ettari vitati.

Vallepicciola«Vallepicciola è la mia entusiasmante sfida»spiega l’enologo e direttore generale Alessandro Cellai. «Qui risiede il mio modo di concepire il vino e nella linea dei Grandi Cru sono racchiusi quegli elementi che raccontano il territorio, il vitigno e l’anima di chi lo produce».

E questi sono stati i nostri assaggi

VallepicciolaVALLEPICCIOLA BIANCO TOSCANA IGT 2021 VIGNE DI 20 ANNI 3000 bottiglie

100% Chardonnay esposizione Nord Ovest  Affinamento 12 mesi in barriques con batonnage e 4 mesi in bottiglia

Leggermente dorato alla vista. Naso intrigante, con note leggermente agrumate, poi balsamiche e mediterranee, con cenni di origano,salvia e macchia mediterranea, lychées. Balsamicità evidente, burroso sul finale.  Morbido all’ingresso in bocca, bella freschezza di acidità, lunga persistenza in sapidità. Verticale e complesso sul bel finale Legno integrato 94

VallepicciolaVALLEPICCIOLA ROSSO TOSCANA IGT 2020  9000 bottiglie

100% Sangiovese Vigneto Le Fontanelle, di 50 anni, più cloni. 1 grappolo per pianta. Affinamento 20 mesi in barriques e botti grandi, 3 mesi in cemento, 4 mesi in bottiglia

Bel rubino di media pienezza. Grande componente di ciliegia al naso e poi , peperoncino, tabacco, cuoio, frutti come mora e prugna. Bel tannino succoso, caldo, tannino vivo e vibrante, buona pienezza gustativa, piacevole sapidità, eucalipto lungo e fresco finale. Bella complessità, trama ricca tannica fine e sottile. Lungo e caldo 93

VallepicciolaMIGLIORÉ 2019 TOSCANA IGT  5000 bottiglie 33% cabernet sauvignon, 33% cabernet franc, 34% merlot

asce tra i 370/430 metri di altitudinesu un terreno calcareo con presenza di argilla, galestro e alberese. Le uve provengono in prevalenza dai vigneti Montrepoli, Poggione e Mordese. Dopo la fermentazionein vasche di cemento a temperatura controllata,il vino prosegue l’invecchiamento per 24 mesi e completa il suo affinamento in bottiglia per altri 8

Porpora deciso quasi nero. Naso di peperone arrostito, frutti rossi piccoli. Balsamico, mentolato, note di frutti maturi, ribes, mirtillo. prugna . Note floreali . Note terziarie di tabacco, liquirizia note di timo, alloro e rosmarino. Mallo di noce. Bocca molto succosa, calda, bella piena, tannino evidente di buona integrazione. Ritorno di gusto fresco sapido, di bella persistenza gustativa. 96

 

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento