L’Hotel Barrière Le Majestic, è situato nel centro della città di Cannes, sulla leggendaria Croisette, in una delle città più famose della Costa Azzurra, anche per il Festival del cinema che si svolge tutti gli anni nel mese di maggio. Il Palazzo dell’hotel è un edificio storico Art Dèco costruito nel 1926, con il tipico glamour di quel decennio, che incarna tutta l’eleganza e il fascino della riviera francese, situato in posizione strategica accanto al Palais des Festivals.

Il Festival del Cinema di Cannes è senza alcun dubbio la rassegna cinematografica più importante di Europa e fra le più importanti del mondo, che vede la partecipazione annuale delle produzioni artisticamente più significative della cinematografia internazionale in concorso o fuori concorso e la presenza delle personalità più influenti del mondo della celluloide, con i suoi immancabili divi.

Anche quest’anno, per la 77° Edizione del Festival di Cannes, l’Hotel Barrière è impegnato a sostenere il Festival, rafforzando il legame che esiste tra il Gruppo Barrière con il cinema: molte leggende e star del cinema mondiale hanno soggiornato qui, durante il festival e non solo.

Per dieci giorni durante il Festival, le varie suite e il Penthouse dell’hotel, vedranno transitare le più rinomate case di alta moda e le più grandi star del cinema si incontreranno nei suoi locali. Proprio all’interno dei Ristoranti, dei saloni, delle terrazze, e della spiaggia del Barriere si celebrerà l’apertura e la chiusura del Festival del Cinema.

Otto sono in tutto le suites dell’hotel: la prestigiosa Penthouse Majestic, una location unica, 450 mq di comfort e lusso con vista sulla Croisette, un parrucchiere, una sala massaggi e sala fitness con vista sulla scalinata del Palazzo dei Festival e con una terrazza di 150 mq con vista a 180° e piscina privata.

credits photo Fabrice Rambert

Anche le altre suites hanno una propria identità specifica, pur con punti in comune, cioè grandi spazi, eleganza e vista sulla Croisette.

La Suite Dior, rappresenta un top del lusso, frutto di una stretta collaborazione con gli stilisti della celebre maison d’alta moda francese, che hanno immesso lo spirito dell’eleganza Dior negli oltre 450 mq di questo appartamento: sala da pranzo pavimentata con parquet a spina ungherese, tavolo in stile Luigi XVI e sedie a medaglione grigie e argento; nel soggiorno, i cuscini del divano del tipico rosso abbagliante creato da Christian Dior, poltrone Pullman, testiere del letto in paglia di Vienna e anche una replica dell’ufficio personale dello stilista.

credits photo Fabrice Rambert

Le Suites Melodies en sous-soul e Michèle Morgan: la magia della settima arte, ospite storico del Festival di Cannes, che viene così qui rievocata.

La prima delle due, un tempo chiamata Presidenziale, ora ha il nome del film omonimo, in Italia intitolato “Colpo grosso al casinò”, che fu girato da una delle più leggendarie coppie di attori del cinema francese, Jean Gabin e Alain Delon, qui a Cannes e perfino con alcune sequenze all’interno del Barrière, dove i due grandi attori soggiornarono durante le sue riprese nel 1962. Situata all’ultimo piano dell’hotel, sotto la cupola est, ha sulle pareti enormi foto tratte dal film cui è dedicata, e nel soggiorno una grande finestra a mezzaluna, di ben tre metri di diametro.

L’altra suite è dedicata alla celebre attrice francese Michèle Morgan, che vinse nel 1946 il Festival di Cannes come miglior interprete femminile e fa rivivere il ricordo di lei con una grazia e un’eleganza senza tempo: molti oggetti provenienti dalla sua collezione personale sono concessi in prestito dagli eredi.

Le Suites Escale e Horizon evocano i viaggi per mare: situate al terzo e al quinto piano, le due suite, di 200 mq ciascuna, offrono una magnifica vista sul Mediterraneo e sulle Isole di Lérins.

La Suite Balancine con 180 metri quadrati e le sue due camere da letto ai lati di un ampio soggiorno, ispirata al tema della vela, rappresenta il lusso in versione XL: la sensazione di spazio è tanto maggiore in quanto la sala principale si apre su un’ampia terrazza con una meravigliosa vista sulla baia di Cannes. Anche la Suite Riviera coltiva un’atmosfera marinara, e deve il suo fascino sia alla sua vista panoramica sul Mediterraneo sia all’arredamento dei suoi 200 mq., con tanti rimandi al mondo della navigazione a vela e del mare.

L’hotel ha in tutto 349 camere suddivise fra le seguenti tipologie: classica, prestige, suite deluxe, superior, junior suite, nonché le suites speciali descritte, e dispone di tutti i comfort di un hotel extralusso, compresa la Spa Diane Barriere e un parcheggio.

I RISTORANTI

Tre sono i ristoranti dell’Hotel. Il più celebre, una vera e propria istituzione, è il Fouquet’s Cannes, , con affaccio sulla piscina, ed è la succursale della famosa omonima brasserie di Parigi sugli Champs Elysées. Viene proposta cucina francese con menù elaborato dal resident chef Mathieu Dorlac, con la supervisione dello chef Pierre Gagnaire (3 stelle Michelin).

credits @hotelbarrierelemajestic

Sempre dentro l’hotel vi è il Ristorante Paradiso, omaggio all’Italia e al Cinema: il richiamo è al film Nuovo Cinema Paradiso, premiato anche qui a Cannes col Grand Prix della giuria; si distingue per una calda atmosfera e raffinata cucina, anche italiana, con prodotti di stagione e un’ampia carta dei vini. La terrazza, di ampie dimensioni, è disposta su tre livelli .

credits @hotelbarrierelemajestic

Ho avuto l’opportunità di preparare con lo chef Mathieu Dorlac un piatto, da lui ideato con Pierre Gagnaire e che a breve entrerà in carta nel menu del Ristorante Paradiso: tartare de magre aux agrumes et stracciatella, ovvero una tartare di ombrina corsa con piment d’Espellet, stracciatella, limone, pompelmo, capperi, erba cipollina, zucchine, fiori commestibili, pepe del Madagascar, sale, olio EVO e aceto agli agrumi.

BFIRE by Mauro Colagreco, chef argentino di origini italiane, che propone un menù creativo direttamente sulla spiaggia privata dell’Hotel. La cottura su fuoco a legna è la sua specialità.

credits @hotelbarrierelemajestic

Sempre sulla Croisette, sulla spiaggia, si trova il Mademoiselle Gray, altro ristorante facente parte del gruppo Barrière, che propone una cucina di ispirazione mediorientale e in particolare libanese.

credits photo Jean Michel Sordello

I BAR DELL’HOTEL BARRIÈRE LE MAJESTIC

Uno dei bartender più conosciuti ed apprezzati nel mondo, Emanuele Balestra, è direttore del Bar Galerie Le Foquet’s e sovraintende a tutti i bar dell’hotel . Con la sua passione per la botanica, il suo marchio di fabbrica è arricchire i cocktail con note olfattive tratte dalle piante e dai fiori, che egli coltiva personalmente sia nel giardino organico all’ingresso della piscina sia sul tetto dell’albergo, che poi utilizza per le proprie creazioni.

credits photo Alban Couturier

Un vero e proprio artista dei cocktail, un maestro della mixology, che con uno spruzzo di profumo sul bicchiere rende unica ogni sua creazione.

credits @hotelbarrierelemajestic

Tra i cocktail più blasonati:

GRANDE DAME

cocktail a base di champagne Le Fouquet’s Cannes, una cuvèe esclusiva molto secca, di gin 44 Paradiso, creato appositamente per questo cocktail e realizzato con diversi fiori, piante e ingredienti locali quali mimosa, rosa centifolia, elicriso, miele, ed in particolare la scorza di bigarade, un’arancia amara tipica di queste parti, con l’aggiunta di qualche goccia di aroma della verbena, coltivata nei giardini dell’albergo con una particolare tecnica che ne potenzia notevolmente la fragranza.

Il cocktail viene servito in un bicchiere personalizzato con bordo angolato e bevuto dal lato più alto della flûte, per consentire alle caratteristiche effervescenti dello champagne di sollevare gli aromi del cocktail verso il naso. L’ingrediente finale è un aroma commestibile, di arancia amara e verbena ,che viene spruzzato sul bicchiere e su un nastro legato sullo stelo, in modo che la fragranza rimanga per tutta la degustazione.

credits @hotelbarrierelemajestic

LA VIA EST BELLE

A base di mezcal, ginger ale e un cordiale homemade di geranio rosa, appositamente ricavato dalla pianta coltivata nei giardini aromatici dell’hotel, servito in un bicchiere speciale, parte del quale si curva verso l’interno per creare una camera olfattiva in cui viene spruzzato un profumo commestibile, fatto anch’esso in casa, al bergamotto e geranio rosa per accentuare la fragranza degli aromi del cocktail: il tutto decorato da un fiore di geranio rosa essiccato.

credits @hotelbarrierelemajestic

LE LAVANDOU

Miscela di calvados e mosto di mele, cui viene aggiunto il ginger ale London Essence Company, una soda che combina il forte aroma dello zenzero con deliziosi sapori caramellati, ed il gin Monkey 47, un gin tedesco rinomato per i suoi invitanti sentori di lavanda, alcune gocce di aroma sempre di lavanda e un leggero spruzzo del profumo commestibile al profumo di lavanda e mandarino, servito in un originale calice Old Fashioned, che si curva verso l’interno su un lato per creare una camera olfattiva che accentua l’impatto della fragranza mentre si assapora il cocktail, realizzato con un vetro lucido che permette al profumo di aderirvi anche in caso di condensa, arricchito da un fiore di lavanda essiccato come ornamento.

credits @hotelbarrierelemajestic

COVER credits photo: Pascal Pronnier

Hotel, Hôtel Barrière Le Majestic Cannes, Hôtels Barrière (hotelsbarriere.com)

Atout France Italia https://www.france.fr/it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Commenti

  1. qualche riferimento ai prezzi non ci sarebbe stato male anche per un raffronto con quelli delle strutture di analoo livello italiane!