Malgrado il fisico allenato, mangiare fuori due volte al giorno non è cosa semplice, ma la camminata continua aiuta. Così, dopo aver mangiato da Cesare Casella, sono andato con Alberto, direttore del Falai Caffe’ , a farmi un tour di locali indubbiamente incredibili. Quello da descrivere è  la City Winery, posto bellissimo, arredato in legno , dove si produce il vino all’interno. Incredibile, sembra di essere in una cantina in aperta campagna, con i tini d’acciaio, la barriccaia in bella vista e invece, siamo in città: c’è anche l’enologo francese che lavora sul posto, il tavolo di scelta delle uve, che arrivano dall’Argentina, dalla California o anche da Staten Island, una delle isole di New York. Si può, insomma, fare il proprio vino, discutendone con l’enologo e poi andare ad assaggiare come evolve nella botte! Bellissima la carta dei vini, ampia e circostanziata. La cucina è semplice, lavora di supporto alla cantina, si organizzano concerti, aperitivi…da non perdere quando siete in città!La cena da Iacopo? Bene ma, abbiate pazienza, scriverò in altra sede!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Commenti