La settimana trascorsa è stata così densa di impegni che riuscire a raccontarli tutti necessita di tempo, ma ci proverò. Si era partiti con la presentazione di un libro fotografico creato dalla casa vinicola Cecchi:testimoniava il viaggio fatto negli anni precedenti per la presentazione del vino Coevo, una nuova uscita che ha conquistato un largo numero di ristoratori. E quindi, eccoli tutti riuniti alla casa madre, con Pinchiorri che cucinava ed organizzava insieme alla Galateo Ricevimenti: seduti fra le barrique della cantina, i tavoli apparecchiati ospitavano quello che si poteva definire una volta un vero e proprio “parterre de rois”: a tavola ero con la famiglia Mazzucchelli del “Marconi” di Bologna, il ritrovato Gardini, campione mondiale dei sommelier e  Gennaro Esposito: a presentare Fede e Tinto

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=fYOEDyU0uaw[/youtube]

Poi iniziano le danze con un menu che mi ha fatto morire: Trippa baccalà e ceci, risotto con nervetti di vitella, funghi porcini e fonduta di Parmigiano Reggiano, piccione grigliato e poi marinato all’olio extravergine di oliva con polenta incatenata al cavolo nero, per concludersi con pane cioccolato, olio e sale. Ovviamente il Coevo è stato protagonista a tavola, con le annate 2006 e 2007. Francamente difficile trovare una situazione nella quale convivano allegramente tutti cuochi e ristoratori di tale portata. Magari anche l’anno prossimo…

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 Commenti