Scrivi Modica e subito ti viene in mente il cioccolato, quello che appassiona i golosi, per la sua consistenza ed anche il suo profumo. Però la cittadina in provincia di Ragusa è anche la culla dello stile Barocco e quindi perché non unire le due ricchezze e farne una manifestazione? E’iniziata venerdì scorso e proseguirà fino a domani: il tema centrale dell’evento è stata  la degustazione del cioccolato, in tocchi o sciolto in tazza, accompagnata dalla lavorazione “live” del prodotto anche in apposite botteghe attrezzate con gli strumenti del metate (ripiano curvo in pietra) dove, grazie ad un mattarello in pietra, viene sciolta la massa di cacao a bassa temperatura prima di essere sistemata, dopo aver aggiunto lo zucchero e le spezie, nei classici contenitori di alluminio per la battitura prima del confezionamento. Tra le installazioni più curiose, da citare, in piazza Municipio, la riproduzione di una grande piramide Azteca, dalla cui civiltà gli spagnoli appresero la ricetta del cioccolato, sormontata da una clessidra dentro la quale non scorre sabbia ma cacao, ed una grande Italia in miniatura realizzata interamente con cioccolato di Modica, ospitata nel salone di rappresentanza del Palazzo delle Cultura. In mezzo, poi, incontri con scrittori ed opinion leader, dibattiti, mostre e degustazioni. Viene naturale pensare che “il naufragar m’è dolce in questo mare”!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento