Dopo la Vernaccia, è la volta del Chianti Classico. che presenta l’annata 2009 e la Riserva 2008, nella prestigiosa sede della Stazione Leopolda di Firenze. Io e il Nero siamo andati un giro a fare domande varie. Partiamo dall’intervista al presidente del Consorzio Marco Pallanti

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=w5a-aFaUH-o&feature=feedu[/youtube]

a seguire quella al direttore Giuseppe Liberatore

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3aaH4cnZMzE&feature=feedu[/youtube]

ed infine due parole anche sull’olio DOP Chianti Classico insieme a Fiammetta Nizzi Grifi

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=j3_QXajiNvE&feature=feedu[/youtube]

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Commenti

  1. Dottor Romanelli!
    Lei che è un grande intenditore di ristoranti e non solo, è mai stato alla trattoria “L’angiolino” di Firenze? Glielo consiglio vivamente. Si mangia ottimamente; inoltre il capo del personale è mio zio! Se ci è stato gradirei conoscere il suo giudizio.
    Saluti, Antonio Carta.

  2. Il Presidente Pallanti (non per colpa sua questo cognome mi evoca brividi gelidi) parla di riconoscibilità dei territori del Chianti.
    Facilissimo ricordarli: Radda, Gaiole, Castellina, storicamente e per comunanza territoriale.