Andare a difendere la chianina in terra piemontese non è cosa da poco, dovendomi poi scontrare con il grande Sergio Capaldo. Il luogo era Fontanafredda, la famiglia Gori era presente a fare il servizio e servire ribollita e minestra di riso e lampredotto. Altri protagonisti: ‘Ino e il macellaio Fracassi!. Questo è stato il nostro dibattito, giudicate voi.
Prima le ragioni del Piemonte:

Poi quelle della Toscana:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PDgVtUPtZUM&feature=context&context=C314da17ADOEgsToPDskJ2yHM08wwcavKGrEjLYowy[/youtube]

Chi ha vinto?

 

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento

  1. Non ho mai assaggiato (almeno volontariamente) una bistecca di razza piemontese (il bollito si, nelle Langhe) quindi non posso esprimermi riguardo alle carni, ma di sicuro la tua dialettica è stata vincente e convincente.