La possibilità di alcuni alimenti di rivestire un doppio ruolo tra l’esaltazione e l’abbassamento della tensione erotica dipende dalla maniera nella quale vengono serviti. Prendiamo i finocchi, ortaggio di per se’ già fonte di commenti salaci; se crudo, grazie alla sua consistenza croccante, al sapore deciso, leggermente dolciastro ha buoni motivi per essere considerato un alimento adatto ad una cena, divertente e leggermente ammiccante.Ancora meglio quando prende vigore(gustativo…) una volta che viene grigliato e condito con erbe aromatiche, ma va bene anche quando viene fritto. Tutt’altra storia quando viene proposto lessato, magari scondito, nemmeno accompagnato da un po’ di olio o di pepe. Deprime alla vista, fa venire in mente il cibo da ospedale e certo ispira più una misera scena da ospizio piuttosto che un’allegra tavolata di gaudienti. Stessa sorte tocca alle carote, tanto vivaci ed intriganti nel pinzimonio, adatte ad imboccare il partner di turno con le conseguenze che è facile immaginare, quanto tapine e derelitte se bollite a lungo e servite con poco amore. E il cavolfiore? Già l’odore allontana i più arditi dal consumo, ma avere il coraggio di mangiarlo crudo diviso in cimette può esaltare i più coraggiosi L’importante, va da se’, è non confondere le occasioni: il cibo giusto c’e’ sempre, basta ricordarselo!Credits buttalapasta.it

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento