Il locale si trova nella via principale di San Casciano Val di Pesa: una volta entrati è bello osservare il bancone in fondo alla sala, che ricorda quello delle vecchie macellerie; in questo caso ospita invece salumi e formaggi. La prima sala viene apparecchiata con tovagliette di carta gialla(ma poi il coperto lo mettono lo stesso nel conto) mentre la seconda è più accogliente, con tovaglie colorate e l’accesso ad una piccola terrazza dove si può mangiare in estate. La cucina è della più tipica tradizione toscana: si parte con prosciutto toscano, di buona qualità, crostini di fegato ben eseguiti, sottoli nella norma. L’arista con patate è deludente: tagliata sottile si fredda in un istante mentre le patate non sono croccanti, anzi, quasi crude e insapori. I fegatelli di maiale nella rete sono tagliati in maniera irregolare quindi, uno è tenero e saporito, l’altro al sangue e duretto. Bella carta dei vini, con tanti prodotti toscani, anche con annate diverse. Servizio a fasi alterne: cortese e gentile nell’approccio, ma i piatti sporchi rimangono a lungo davanti al cliente! Sui 32 euro escluso vini per tre portate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento