Scusatemi, avevo forzato loro la mano. Speravo che la cooperativa dei Pescatori di Orbetello potesse intervenire agli aperitivi che organizzo al Forte di Belvedere di Firenze. Però la stagione per loro è di grosso lavoro, non avevano avuto tempo di rispondermi e, confesso, li avevo messi nel programma prima di una conferma definitiva. Solo che ,improvvisamente(si fa per dire, c’e stata una conferenza stampa con tanto di presentazione del programma,) Slow Food Toscana ha associato che il sottoscritto fosse l’organizzatore di una manifestazione con la presenza di un Presidio Slow Food, ed è arrivata la risposta definitiova, ovviamente negativa. La domanda che mi pongo è la seguente: ma un produttore devo chiedere il permesso ad altri prima di partecipare ad una manifestazione? Ma il rischio d’impresa di chi è? Intanto, il 17 luglio si è aggiunta la macelleria Falorni il che è un sinonimo di alta qualità.

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento