Quando aprì il Beccaio, si presentava come un locale veramente alternativo per la realtà fiorentina: dal nome si evince che qui si propone la carne, cotta alla griglia, di varie razze per quanto riguarda la bovina ma sono presenti ovviamente anche quelle suine, ovine e pollame. Sempre una volta, la bistecca veniva pesata in sala, caso più unico che raro, e veniva portata a tavola accompagnata dallo scontrino..altri tempi. All’ingresso, l’accoglienza non è delle più entusiasmanti, un direttore di sala appoggiato al banco che ci saluta appena, per poi affidarci alle cure di una cameriera, molto gentile. La sala sottostante è vuota mentre nel soppalco ci sono tavoli occupati. La carta, oltre ad avere un gran numero di proposte di carne, compreso carpaccio e tartare, lascia un po’ di spazio anche per piatti vegetariani. Gli gnudi di ricotta e spinaci sono terminati, però le pappardelle al cinghiale sono gradevoli, peccato per la carne molto dura e tenace. Piacevoli anche i maltagliati con il pomodoro Pachino caramellato. Uno prova a chiedere funghi fritti o alla griglia ma non sono arrivati. “Ma sono freschi?” il che a marzo sarebbe abbastanza strano. “No”..rimane il dubbio di come potevano essere..surgelati no,non c’era l’asterisco:))))Il tortino di carciofi con salsa ai formaggio è corretto; per il filetto alla griglia non viene chiesta la cottura, che presumo al sangue. Invece è rosa, la carne è molto dura, poco saporita e lascia una grande quantità di liquido nel piatto. In più viene servito accompagnato dal limone , con funghi presumibilmente conservati, privi di gusto, con una decorazione di aceto balsamico..poveri beccai! I coltelli sarebbero anche quelli adatti ma se non vengono affilati diventa difficile tagliare…meglio consolarsi con chips e verdure fritte. Carta dei vini inesistente, vengono portate alcune bottiglie a tavola sulle quali uno sceglie chiedendo il costo a voce..poi uscendo una nota che di etichette non ne mancavano..ma tant’è. Costo variabile, un filetto sui 20 euro i primi sui 10, la bistecca a seconda della qualità della carne varia fino a 48 euro al chilo, 2,50 euro di coperto. Poi uno vede che c’era l’offerta di Groupon e magari, una volta, conveniva provare:-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento