La via è di quelle cosiddette “tranquille”,poco trafficata ma nel centro storico fiorentino. Qui fino a poco tempo fa, operavano due signore, una delle quali provenienti dalla Sardegna e diventata famosa in città per la sua pubblicità progresso negli ospedali…ma questa è un’altra storia..Oggi son arrivati in due. il figlio del Garga e il Barba, il primo in cucina il secondo in sala, per una proposta gastronomica molto chiara: sapori decisi senza mezze misure, non solo toscana nei piatti, anche pesce variegato. Due salette arredate in maniera semplice, ambiente rilassato. A pranzo a disposizione un menu a  15 euro, altrimenti si può scegliere alla carta. Gradevoli e ben fatti i crostini assortiti, intriganti i calamari crudi in insalata con avocado, piccanti ed aromatici. Le trenette con olive e vongole sono al dente e saporite, buono anche il polpo bollito e grigliato servito con tris di fagioli. Da farsi tentare, ora in stagione, dai carciofi saltati con parmigiano. Servizio confidenziale, carta dei vini limitata, con qualche ricarico corposo(ovviamente, come sempre mi capita, la prima bottiglia scelta mancava!). 40 euro per tre portate escluso vini, non prendete l’amaro, tariffato a 5 euro, anche se poi tolto dal conto..meglio un dolce!

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento