Insomma, quella che raccontava il sindaco fiorentino Matteo Renzi non è una storiella: durante la campagna elettorale,durante vari incontri, ripeteva come Obama fosse rimasto impressionato, nella sua visita fiorentina, non tanto dagli Uffizi, dal David o dal Duomo di Firenze: ripeteva che si ricordava la città per come aveva mangiato bene. Questa settimana si sono incontrati ed ancora una volta Obama plaude alla qualità dei ristoranti della città del Giglio, definendoli i “migliori del mondo”. Però..mi reputo allora davvero fortunato a svolgere l’attività di critico a Firenze!. A parte le battute, penso che l’affermazione di Obama si basi su due elementi: semplicità della proposta e sapori veri. Sarebbe interessante sapere dove ha mangiato, nel corso della sua visita, e sicuramente l’affermazione lascia spazio a molte discussioni, però..hai visto il presidente USA gourmet!

Categories:

I commenti sono chiusi