Dipendeva dai momenti, è ovvio, spesso al mattino preferiva,  ma in ogni caso  lo stato di eccitazione cresceva già al momento dei preliminari..la fase della preparazione lo ringalluzziva, osservare quei movimenti ondulatori gli faceva smuovere sempre qualcosa dentro..e poi l’odore..quello che si sprigionava in maniera decisa, evidente, quando si doveva passare alle vie di fatto era una sorta di spinta naturale. L’approccio comunque non era violento, gli piaceva avvicinarsi con calma ed appoggiare le labbra, una prima volta per poi ritrarsi, e poi ricominciare, in maniera più decisa, arrivando a gustare appieno il sapore e la consistenza, la densità. quell’avvolgenza unica che faceva da apripista ad un mondo di passione calda, talvolta bollente..era un godimento anche fermarsi solo a quella fase..magia della schiuma del cappuccino..

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento