Cambio della guardia ai fornelli del Golden View di Firenze: a capo della cucina c’è oggi Andrea Candito, chef  giovane con alle spalle esperienze in ristoranti come Arnolfo a Colle Val d’Elsa e Il Pellicano di Porto Ercole. Di origini campane, nei suoi piatti si fa guidare, per scelta di ingredienti e tecniche di preparazioni, dalla sua terra di provenienza e da quella di residenza.

Golden ViewVivendo in una famiglia di cuochi, ecco che le prime esperienze in cucina  nascono già ad otto anni .“Mi piace lavorare senza seguire gli schemi-dice-“e allo stesso tempo valorizzare i ricordi di una cucina che non buttava via niente e insegnava il valore del recupero e le potenzialità di ogni ingrediente”.

Golden View Il pesce è il primo ingrediente a lavorare con una certa continuità, e ne affina tecniche e preparazioni grazie a Entiana Osmenzeza, una chef che gli ha insegnato a lavorare sfruttando al massimo le potenzialità di ogni ingrediente. La cucina è impostata su tre menu degustazione, dedicati rispettivamente a pesce, carne e vegetali, ma alla carta è possibile creare un percorso originale, che li comprenda tutti in piena armonia.

Golden ViewContinua così la politica di attenzione alla qualità da parte di Tommaso Grasso, titolare del Golden View e della forneria appena aperta, una sorta di moderna bakery dove è possibile acquistare varietà di versa di panificati, fare colazione secondo il modello inglese, assaggiare una focaccia dedicata ai film girati in Toscana, o anche sedersi a tavola per assaggiare piatti che arrivano dalla cucina. Da notare anche l’ampia varietà di salumi e formaggi particolari, disponibili sia in forneria che al ristorante

Golden ViewTra i piatti  da provare come antipasto  il sashimi di ricciola, cremoso alla mentuccia, rape in agrodolce, caviale e shiso, la tartare di fassona  con stracciatella al lime, giardiniera, foglie di cappero e tuorlo dry o l’uovo poché con cardoncello, crema di patate e tartufo nero. Per i primi l’alternanza tra  prodotti è la regola, ed appaiono particolarmente adatte al periodo le linguine alle vongole con lemongrass e prezzemolo o gli spaghetti alla chitarra con burro di  Normandia, gamberi di Sicilia, caviale e basilico.

Golden ViewAltrimenti ci si può far tentare dai tortelli di patate con caprino, anatra e alloro. Poche elaborazioni sul pesce come secondo: il pescato può essere preparato al sale, alla griglia al guazzetto o all’isolana, altrimenti provare, ma come piatto unico, un plateau di crostacei e frutti di mare . Per le carni è un tuffo nel passato di una tradizione ancora viva il filetto alla Rossini , altrimenti  è godibile e ben fatto il petto d’anatra con miele, cipollotto e patate novelle.Golden View

Per quanto riguarda i dolci, questi sono preparati da Caterina Saraò: da segnalare il Lingotto al cioccolato fondente, yogurt, albicocche e frolla al cioccolato. Tutta la parte dei panificati viene fornita dalla forneria,che viene guidata da Michael Pellegrini.

Golden View

Ph Pietro Savorelli e Bloom Lab

GOLDEN VIEW

Via de’Bardi 58/r Firenze

tel.055214502

 

 

 

Categories:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nessun commento